TeMec Drive si occupa di sviluppo nel campo di prodotti innovativi ad alto valore tecnologico con particolare riferimento agli azionamenti elettrici per il controllo del movimento, apparecchiature elettroniche ed elettriche di potenza, automazione, parti elettroniche ed elettromeccaniche su richiesta del cliente, ma anche software e applicativi a essi collegati. Le collaborazioni con centri di ricerca e sviluppo e importanti Università hanno portato alla realizzazione e produzione di prodotti altamente performanti studiati, per risolvere i principali problemi legati all’automazione industriale e al mondo delle macchine automatiche.

Drive Brushless DF1 Falcon

  • Alimentazione variabile: da 230 Vac a 400 Vac monofase e trifase.
  • Correnti da: 3 A nominali sino a 42 A nominali.
  • Realizzato con tecnologie di montaggio superficiale e completamente digitale DF1 FALCON è un azionamento universale di ultima generazione particolarmente indicato per il controllo in anello chiuso di motori Brushless.
  • Completamente configurabile da un interfaccia utente semplice e intuitiva DF1 offre soluzioni alla più vasta gamma di applicazioni nel mercato del motion control.
  • DF1 rappresenta oggi una delle maggiori novità di mercato grazie alle tecnologie utilizzate per la realizzazione del prodotto. Il controllo di velocità, di corrente e di posizione sono affidati ad un DSP di ultima generazione estremamente veloce che garantisce l’elaborazione dei parametri in real time. 
  • Compattezza meccanica, eccezionale affidabilità e un ottimo rapporto qualità/prezzo completano il prodotto che può essere considerato uno dei punti di riferimento del mercato.
  • Una seriale RS232 permette di collegare un PC a DF1 e, tramite il software di comunicazione in dotazione al drive, di visualizzare in real time le grandezze più importanti come corrente del motore, velocità del motore, ecc.
  • I Bus di Campo rappresentano oggi una agevolazione indiscutibile per i produttori di macchine automatiche permettendo di economizzare in modo significativo tutta la parte di quadristica e cablaggio. DF1 è stato pensato e realizzato per questa tipologia di utenti e per questo motivo è stato scelto un bus di campo completamente libero e aperto come il Can Open con funzioni di posizionatore interpolante, asse elettrico e camma elettronica che permette di semplificare il lavoro del CNC, PLC. 

 


AZIONAMENTI DC SERIE AMR

AZIONAMENTI DC SERIE AMR

Gli azionamenti AMR costituiscono una linea di convertitori switching a pwm 4 quadranti: le dimensioni ridotte, l'elevato guadagno statico e dinamico nonché lo stadio di potenza a mos-fet rendono tali azionamenti particolarmente adatti ad applicazioni dove regolarità di moto e precisione di velocità sono caratteristiche indispensabili.

La rapidità di montaggio e taratura sono garantite dalle morsettiere estraibili e dallo zoccolo accessibile dal fronte azionamento così come tutte le funzioni principali sono ben segnalate da led di diversa colorazione.

L'alimentazione variabile fornita da un bus dc 24-60 V, la gamma di correnti disponibili da 4-10 A, le protezioni dalle sotto e sovratensioni dal cortocircuito verso terra, sul motore e sull'alimentazione rendono l'AMR un azionamento completo anche per la clientela più esigente e particolarmente adatto ad applicazioni su macchine a CNC.

AZIONAMENTI DC SERIE AM

AZIONAMENTI DC SERIE AM

Gli azionamenti AM sono caratterizzati da dimensioni contenute e alte prestazioni dovute al funzionamento con mos-fet a pwm di 12 kz. Sono particolarmente adatti per applicazioni nel settore automazione e possono pilotare sia motori a magneti permanenti che motori con eccitazione separata.

L'ampia gamma di tensioni disponibili sia in alternata che continua di correnti nominali e opzioni inseribili, rende tali azionamenti versatili a ogni esigenza di mercato.

Semplicità d’impiego e affidabilità legati ad un ottimo rapporto qualità-prezzo fanno dell'AM un partner importante per le piccole movimentazioni.


AZ2  Dati tecnici

  • Tensione di alimentazione da 12 a 48 V DC, ripple massimo 20 %.
  • Corrente in uscita di massimo 15 A per motore, in servizio S3 – 30 % – 5 minuti.
  • Frequenza PWM 10 kHz
  • Assorbimento in standby: 50 mA @ 24 V
  • 12 ingressi digitali (3 – 12 V): 8 ingressi di comando/finecorsa, 4 per encoder (max 1 kHz), con logica di funzionamento programmabile (positiva/negativa) in HW, tramite jumper (pull up/down 10 kΩ)
  • 2 uscite digitali tipo NPN open collector (max 50 mA – 24 V): una per il fault e una programmabile.
  • Parametri completamente personalizzabili e modificabili, da comoda interfaccia PC

Dimensioni

  • versione senza dissipatore, per correnti fino a 10 A: 86x72x30 mm (LxAxP).
  • versione con dissipatore, per correnti oltre i 10 A: 86x72x50 mm (LxAxP).

Scheda elettronica progettata per l’azionamento elettrico, in bassa tensione, per il comando di uno o due attuatori lineari con motori in corrente continua tramite stadio di potenza a transistor MOSFET e con modulazione a larghezza d’impulso (PWM).

La tecnologia sviluppata e abbinata alla AZ2 è dedicata a ridurre al minimo il consumo di potenza, anche in stato di motore fermo in cortocircuito. La tensione media applicata sul motore è variabile con continuità, grazie alla modulazione a larghezza di impulso, consentendo di controllare e gestire in modo ottimale la potenza che le viene fornita e di conseguenza la movimentazione e la relativa frenata degli attuatori cui è collegata.  Le modalità di funzionamento sono due: controllo di uno o due attuatori indipendenti e controllo di due attuatori sincronizzati. In entrambi i casi il movimento in accelerazione e decelerazione è ottenuto imponendo delle rampe di tensione programmabili sia in ampiezza che durata. Nella prima modalità di funzionamento l’arresto avviene mediante interruttore di fine corsa o soglia di corrente, con mantenimento del blocco motore tramite cortocircuito. Per il controllo del movimento in sincrono, invece, sono utilizzati encoder con sonde effetto Hall che permettono l’impostazione di finecorsa elettronici sia in apertura che chiusura.

In funzionamento sincrono viene data la possibilità di comandare i due attuatori indipendentemente per le regolazioni iniziali o in caso di problemi. La procedura di riconoscimento iniziale della posizione (homing) può essere eseguita in automatico all’avvio o su comando dell’utente.